La fonte delle nostre emozioni - Networker in 21 giorni

Sei Tu la fonte di tutte le tue “Emozioni”!

In qualsiasi momento tu puoi crearle o cambiarle.

Allora perché non lo facciamo?

Per quasi tutti noi, sentire male è “naturale” però dobbiamo avere un motivo per sentirci bene. Ma non hai bisogno di una scusa per sentirti bene!

Tu puoi decidere di sentirti bene subito, semplicemente perché sei vivo, semplicemente perché lo vuoi!

Qual’è il modo migliore per affrontare le emozioni negative? Ci sono parecchie risposte comuni e poco efficaci. Puoi ignorare le tue emozioni; certo non andranno via. Puoi sopprimerle, ma verranno fuori, sotto qualche altra forma. Puoi indugiare su di loro e sentirti depresso, ma niente migliora. Puoi cercare di competere dicendo: “Tu pensi di stare male? Ma io sto mille volte peggio!”

La cosa più intelligente è trasformarle, risolvendo al meglio la situazione, cercando delle soluzioni e imparando dalle tue emozioni utilizzandole per migliorare la tua vita e le vite di tutti coloro che hai il privilegio di incontrare.

Devi sapere che tutte le emozioni ti servono. Quelle che una volta consideravi emozioni negative sono semplicemente inviti ad agire!

Esempio: se ti senti frustrato vuol dire che credi che le cose potrebbero andare meglio e non è così. Questo è un invito ad agire che ti dice che c’è qualcosa che devi fare per migliorare la situazione adesso! Questa emozione negativa è in realtà un dono se la usi bene.

Adesso puoi riformulare un’emozione negativa come un campanello che ti invita ad agire: “un segnale d’azione”

Analizziamo 3 “Campanelli d’azione”

CAMPANELLO D’AZIONE #1

Emozioni scomode come disagio, noia, impazienza, angoscia, leggero imbarazzo, ti stanno lanciando un messaggio insistente che qualcosa non è completamente a posto.

soluzione

a) Cambia subito il tuo stato emotivo, inizia a cantare assieme alla tua musica preferita, ridi guardando un film o un video divertente su youtube, fai un bel bagno rilassante, vai a correre!

b) Chiarisci come ti vuoi sentire adesso, o ciò che vuoi portare a termine.

c) Cambia o perfeziona le tue azioni. Prova con un approccio un po’ diverso per vedere se riesci immediatamente a cambiare il tuo modo di percepire la situazione, o se puoi cambiare i risultati che stai producendo.

Come tutte le emozioni che non vengono affrontate, il Campanello d’azione n°1 crescerà d’intensità, quindi passa al Campanello d’azione n°2.

CAMPANELLO D’AZIONE #2

Se non affrontiamo le situazioni che ci fanno sentire scomodi, spesso diventano paure. Le emozioni di paura, apprensione, preoccupazione e ansia sono semplicemente una chiamata di azione per dirti che bisogna essere più preparati per ciò che sta per accadere.

Soluzione

a) Pensa alla situazione di cui hai paura e decidi che cosa devi fare adesso per prepararti mentalmente e fisicamente.

b) Calcola quali sono le azioni che bisogna fare per affrontare le situazione nel miglior modo possibile.

c) Una volta preparato, decidi di smettere di preoccuparti, poi visualizzati mentre affronti ripetutamente e con successo questa situazione, finché non senti in te un duraturo senso di sicurezza.

CAMPANELLO D’AZIONE #3

Il campanello d’azione di frustrazione significa che, malgrado la tua attuale mancanza di progresso, ad un certo livello tu credi che qualcosa che stai facendo potrebbe essere fatto meglio, che potresti raggiungere un risultato migliore. Questo è un campanello d’azione per dirti che cambiando il tuo approccio potresti comunque realizzare ciò che vuoi.

Soluzione

a) Sii flessibile! Renditi conto che la frustrazione è tua alleata e fai il brainstorming per trovare i modi per ottenere il risultato.

b) Cerca un modello da stimare, un mentore, qualcuno che abbia trovato la via giusta per ottenere quello che vuoi e imparare da lui o lei.

c) Lasciati affascinare da ciò che potresti imparare per aiutarti in questa sfida, che consuma pochissima energia o tempo e che davvero crea la gioia.

Lo stesso modo di pensare che ci ha portato dove ci troviamo, non ci aiuterà ad andare dove vogliamo!

Tratto da Passi da Gigante T.Robbins

Commenti

Commenti

Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube